Adriano Celentano Sanremo 2012 Parte 1 I preti e la Chiesa 14 febbraio 2012 Aldo Grasso e Corriere

Playlist di tutti i video: http://goo.gl/o9vp0
Parte 1: http://goo.gl/1VXMs
Parte 2: http://goo.gl/3OyBF
Parte 3: http://goo.gl/S7kFm
Parte 4: http://goo.gl/9crB7

Luca e Paolo Sanremo 2012 canzone Uomini soli parodia http://www.youtube.com/watch?v=YY9dKw491C0

Ecco cosa ha combinato Adriano Celentano nella prima serata del 62° Festival di Sanremo, in onda su Rai1. Interazione con gli altri del cast, monologhi e musica.

E' ACCADUTO NELLA PRIMA PUNTATA Show doveva essere e show è stato. Lunghissimo. Adriano Celentano monopolizza la prima puntata del 62° Festival di Sanremo con monologhi, dialoghi, battute (che faranno discutere) e canzoni.

Si parte con bombardamenti, sirene, fragore e boati, comparse che si accasciano al suolo come se fossero morte e, quando tutto tace, dal caos emerge lui. E parte l'attacco alle testate cattoliche come Famiglia Cristiana e Avvenire che "dovrebbero chiudere perché si occupano di politica invece di parlare di Dio".

"Quello che non sopporto di preti e frati - spiega Celentano - è che non parlano mai della cosa più importante e cioè del motivo per cui siamo nati. Quel motivo nel quale è insito il cammino verso il traguardo che segna non la fine dell'esistenza, ma l'inizio di una nuova vita. Preti e frati non parlano mai del paradiso come se l'uomo fosse nato soltanto per morire ma non è così. Siamo nati per vivere. Preti, siete obbligati a parlare del paradiso se no vuol dire che abbiamo solo questa vita". Elogi, invece, per Don Gallo.

Poi una stoccata a Montezemolo e ai suoi treni veloci, ricordando i dipendenti della Wagon Lits, da mesi su una torre: "Devi farne uno lento per osservare le bellezze italiane". E irrompe, finalmente, una donna: Elisabetta Canalis che impersona il Paese, l'Italia: "La mia bellezza sta sfiorendo".

Ce n'è anche per la Consulta che ha bocciato i referendum abrogativi della legge elettorale: "Di Pietro, Parisi, Segni - dice Celentano - hanno raccolto un milione duecentomila firme che la Consulta ha buttato nel cestino. C'è qualcosa che non va: o è la Consulta che sbaglia o bisogna cambiare vocabolario". Subito prima Rocco Papaleo legge che "la Costituzione italiana sancisce che il potere sovrano appartiene al popolo che esercita un potere pieno e indipendente".

Sketch con Pupo su "altezze e e bassezze". Finché Adriano non torna a fare il suo: un rock'n'roll maccheronicamente inglese alla Prisencolin... con Gianni Morandi, Papaleo e Pupo che giocano a fare i Blues Brothers. E poi è Prisencolin con altri brani.

Inviti alla fratellanza, richiami al Vangelo, appelli contro la pena di morte. E lui discetta filosoficamente di vita e morte per sterzare improvvisamente con un attacco diretto a un noto critico televisivo: "Perché rattristarci se un deficiente come Aldo Grasso scrive idiozie sul Corriere?".

Adriano Celentano Sanremo 2012 prima serata monologo contro La chisa

  • Asnjë vlerësim. Bëhu i pari që e jep atë!

Shto një koment